Regione Piemonte

Infortunio sul lavoro

Ultima modifica 6 febbraio 2019

Denuncia di Infortunio sul lavoro

La denuncia/comunicazione di infortunio è l'adempimento al quale è tenuto il datore di lavoro nei confronti dell'Inail in caso di infortuni sul lavoro dei lavoratori dipendenti o assimilati soggetti all'obbligo assicurativo, che siano prognosticati non guaribili entro tre giorni escluso quello dell'evento, indipendentemente da ogni valutazione circa la ricorrenza degli estremi di legge per l'indennizzabilità.

Con le modifiche introdotte il datore di lavoro, fermo l’obbligo di trasmettere la denuncia dell’evento all’Inail in modalità telematica, viene esonerato dall’obbligo della trasmissione del certificato medico al quale deve provvedere il medico certificatore che presta la prima assistenza. Permane sempre l'obbligo al datore di lavoro, nel termine di due giorni, di dare notizia all'autorità locale di pubblica sicurezza di ogni infortunio sul lavoro mortale o con prognosi superiore a trenta giorni ( Art. 54 comma 1 del Testo unico 1124/1965). Tale adempimento però si intende assolto con l'invio all'Istituto assicuratore della denuncia di infortunio con la modalità telematica.

Ai fini degli adempimenti previsti dall’art. 54 del Testo unico 1124/1965, l'Istituto assicuratore, mediante la cooperazione applicativa di cui all’art. 72, comma 1, lettera e), del d.lgs. n. 82 del 2005, trasmette all’autorità di pubblica sicurezza i dati relativi alle denunce degli infortuni mortali o con prognosi superiore a trenta giorni.

Responsabile del Procedimento
Responsabile del procedimento Comando Polizia Municipale