Regione Piemonte

Presidente di seggio

Ultima modifica 6 febbraio 2019

Presidenti di seggio: iscrizione all’albo

Cos'è?
L’Albo dei Presidenti di Seggio comprende l’elenco delle persone che hanno presentato domanda perché interessate a svolgere le funzioni di Presidente di Seggio durante elezioni o referendum ed in possesso dei requisiti richiesti;
è tenuto dalla Corte d’Appello di Torino ed è annualmente aggiornato tramite istruttoria, predisposta dal Comune.
A tal fine, la domanda di iscrizione all'Albo deve essere presentata da coloro che sono interessati a ricoprire tale ufficio, nel mese di ottobre di ogni anno.

Cosa Occorre?
Per essere iscritti nell’Albo dei Presidenti di Seggio, occorre:

  1. essere residenti;
  2. essere iscritti nelle liste elettorali;
  3. avere un’età inferiore ai 70 anni;
  4. essere in possesso del diploma di scuola superiore.

Sono esclusi della funzione di Presidente di Seggio:

  • coloro che alla data delle elezioni abbiano superato il 70° anno di età;
  • dipendenti del Ministero dell’Interno;
  • i dipendenti del Ministero delle Poste e Telecomunicazioni;
  • i dipendenti del Ministero dei Trasporti;
  • gli appartenenti alle Forze Armate in servizio;
  • i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti;
  • i segretari comunali ed i dipendenti dei comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali;
  • i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.


Non è possibile rinunciare all’iscrizione all’Albo poiché la cancellazione viene effettuata esclusivamente per: emigrazione, perdita del diritto elettorale e morte.
La Corte d’Appello di Torino, in caso di elezioni, nomina i presidenti di Seggio necessari per il nostro Comune tra la persone iscritte all’Albo.

In caso di nomina il cittadino deve eventualmente documentare i motivi dell’impossibilità ad assolvere l’incarico, presentando la documentazione all’Ufficio Elettorale.

Dove Andare?
Per avere informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Servizi Demografici.
Per presentare la domanda, occorre portare il modulo all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (per la protocollazione) .

Qual'è il compenso?
Per elezioni (politiche – amministrative) € 150 piu’ € 37 per ogni ulteriore consultazione sino ad un massimo di 4 maggiorazioni.
Per i referendum € 130 piu’ € 33 per ogni ulteriore consultazione sino ad un massimo di 4 maggiorazioni.

Responsabile del Procedimento
Responsabile del procedimento Ufficio Servizi Demografici